I VANTAGGI DEL SOTTOFONDO A SECCO

Una soluzione rapida ed efficace per una casa “sana”

Il massetto è quell’elemento orizzontale che viene adottato per livellare la superficie su cui deve essere posato il pavimento, il suo scopo è di rendere piano il sottostante substrato in calcestruzzo.
“E’ una parte interna, nascosta della struttura e ha un’importanza fondamentale anche in termini di isolamento acustico e termico – ci spiega Denis Fava della ditta specializzata nella fornitura e posa di pavimenti in legno e scale Fava Sergio & Figli s.n.c. di Carbonera in provincia di Treviso -. Negli anni hanno preso sempre più piede i sottofondi a secco le cui origini risalgono all’Ottocento. Molti di noi non ci fanno caso, ma è un dettaglio questo non di poco conto. Con il sottofondo a secco si impiegano materiali in bioedilizia che garantiscono case ‘sane’, confortevoli e a basso consumo energetico”.
Grazie alla tecnica a secco è possibile realizzare in modo razionale pavimenti di alta qualità.

Perché scegliere queste tipologie al posto del massetto di cemento?
“Sono tutti prodotti naturali certificati – spiega Fava – e paragonabili ai sistemi per sottofondo tradizionali, con il vantaggio di un peso limitato e di una modalità di montaggio più rapida (nessuna perdita di tempo o fermo cantiere per l’asciugatura), i lavori successivi, come la posa dei pavimenti, possono iniziare rapidamente eliminando i tempi morti. Ad esempio, quello più semplice ed economico di posa su sabbia con riscaldamento tradizionale, sulla soletta in cemento armato o in assito di legno: realizzati gli impianti tecnici, viene stesa e livellata la sabbia asciutta, sopra la quale vengono posati una barriera al vapore, un pannello di fibra di legno o sughero, un pannello in fibra dura di legno su cui si può posare il parquet incollato, inchiodato o posato flottante”.
Le possibilità sono numerose, ma “per la scelta del sottofondo adeguato – continua Denis Fava – bisogna tenere in considerazione diverse condizioni generali e requisiti: tipo e caratteristiche del solaio grezzo, destinazione d’uso, requisiti di isolamento acustico per quanto riguarda il suono aereo e il rumore di calpestio, requisiti di isolamento termico, requisiti di protezione dall’umidità, quota del pavimento finito, integrazione di sistemi di riscaldamento a pavimento”.

Riassumendo allora quali sono i vantaggi della posa a secco?
“L’assoluta garanzia di stabilità nel tempo – conclude Denis Fava -, la rapidità d’esecuzione, il fatto di essere subito calpestabili e rivestibili, nonché estremamente leggeri ed hanno un efficace isolamento termo-acustico. In più, sono certificati secondo le direttive della bioedilizia, risolvono e annullano tutti gli inconvenienti del sottofondo cementizio e risultano indicati su sistemi di riscaldamento a pavimento.”

Federica Momentè
redazione@iocostruisco.it

Condividi questo articolo

  • Share this post on Facebook
  • Tweet about this post
  • Subscribe to our RSS feed
  • Share this post on Delicious
  • StumbleUpon this post
  • Share this post on Digg
  • Share this post on Mixx
  • Share this post on Technorati
  • Share this post on NewsVine
  • Share this post on Reddit
  • Share this post on Google
  • Share this post on LinkedIn
Non ci sono commenti.

Lascia il tuo commento

Current day month ye@r *